Prestiti per dipendenti a tempo indeterminato: requisiti e documenti da presentare

Per quanto riguarda invece i prestiti rilasciati ai dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato risulta essere molto più semplice usufruirne in quanto come ben sappiamo per ottenere un finanziamento deve essere attestato che il richiedente abbia un reddito. Per questo motivo i dipendenti a tempo indeterminato avranno molto più possibilità di accedere alle agevolazioni delle diverse società di credito italiane come Findomestic, Agos e Compass.

Ma quali sono i requisiti necessari e quali documenti dovrà presentare il richiedente? Come detto requisito principale è quello di avere un reddito dimostrabile, inoltre si dovrà essere in possesso della cittadinanza italiana, avere un’età compresa tra i 18 ed i 70 anni ed essere titolare di un conto corrente bancario o postale. Tra le soluzione proposte dagli istituti di credito, interessanti sono i prestiti agevolati per dipendenti a tempo indeterminato rilasciati da Findomestic. Il richiedente potrà farsi erogare una cifra che va da un minimo di 1000 euro ad un massimo di 60 mila che dovrà rimborsare da 6 a 120 mesi con possibilità di sfruttare le opzioni Cambio Rata e Salto Rata. La procedura di richiesta del finanziamento può essere fatta completamente online utilizzando la Firma Digitale.

I dipendenti a tempo indeterminato rientrano poi nella categorie di persone che possono richiedere anche il prestito con cessione del quinto. Si tratta in questo caso di un finanziamento con rate fisse versate direttamente dall’azienda in cui si lavora ma che non dovranno superare un quinto dello stipendio mensile. Per quanto riguardo invece i prestiti personali Agos la cifra che si potrà richiedere dovrà essere 500 e 30.000 euro.

Tale importo poi andrà restituito con piani di rimborso che variano da 12 a 120. Per ottenere il prestito Agos vi basterà accedere al sito ufficiale e seguire la procedura direttamente online. Tra le varie tipologie di finanziamento troverete il prestito per le giovani coppie, quello flessibile, per gli studenti, i piccoli prestiti, quelli per i dipendenti pubblici e privati e la cessione del quinto. Quest’ultima permette di richiedere anche importi elevati con la possibilità di restituire l’importo in 120 mesi (durata massima) con rate che non dovranno superare il 20%, ossia un quinto, dello stipendio al netto.

Per i prestiti proposti da Compass per i dipendenti a tempo indeterminato, il richiedente potrà rimborsare l’intero importo anche in 10 anni. Avrà inoltre la possibilità di richiedere un anticipo e con rimborso direttamente tramite busta paga. Infine tra le nuove società di credito c’è la Isicredit che è poco conosciuta ma molto attiva online. Questa finanziaria permette di richiedere prestiti personali anche a coloro che non dispongono di alcun garante o a chi dichiara un reddito basso. I dipendenti a tempo indeterminato potranno ottenere anche in questo caso importi elevati grazie al prestito con la cessione del quinto. Per richiedere un finanziamento con Isicredit la procedura può avvenire online sul sito della società selezionando “richiedi subito il prestito senza garante”.